arrampicare in Dolomiti: VIA NORMALE sul CATINACCIO

Difficoltà: max. III UIAA
Prestazioni: attrezzatura tecnica inclusa
Date: fine giugno - metà ottobre
Prezzo: a persona: 170 €
Partecipanti: massimo 2

La via normale alla cima Catinaccio a 2981 m

Da qualsiasi parte la si osservi – dal versante sudtirolese oppure dal versante trentino – è sempre una montagna maestosa e imponente, un vero gioiello Dolomitico.

La sua via normale non è particolarmente impegnativa. Le difficoltà sono di  III grado solo in alcune lunghezze di corda.
Il restante del percorso è di II grado; spesso su una cresta.
Rimane comunque una salita che necessita di una discreta condizione fisica.

Descrizione per arrivare all’attacco della via normale:

Le possibilità per raggiungere l’attacco della via normale sono tre. Ognuna  ha degli svantaggi e dei vantaggi.

La prima possibilità:
si sale con l’impianto delle Coronelle, si percorre la via ferrata Santner e si raggiunge il rifugio Santner e  a breve distanza da quest’ultimo si trova l’attacco della via. Circa  2.30/3.00 ore.

La seconda possibilità:
in auto ( solo con un permesso speciale) si raggiunge il rifugio Gardeccia. Ora si sale al rifugio Vaiolet per poi salire il sentiero attrezzato fino al rifugio Re Alberto e infine si raggiunge il rifugio Santner e  a breve distanza da quest’ultimo si trova l’attacco della via. Circa 2.30 ore.

La terza possibilità con pernottamento in rifugio: si sale dall’impianto Coronelle o dal rifugio Gardeccia  e si alloggia al rifugio Santner. Il giorno dopo in breve si arriva all’attacco della via.

Descrizione tecnica della via normale: 

Dal rifugio passo Santner saliamo un breve ghiaione e arriviamo alla base di un camino. Poi risaliamo con un passaggio di III grado non facile il  camino ovest, ombroso e freddo al mattino.
Le successive  lunghezze di corda sono piacevoli su roccia sana con brevi passaggi di III grado.
Raggiunta la forcella e anche il sole del versante est, si percorre la cresta non particolarmente impegnativa di II grado. Alcuni tratti sono un pò esposti.
Si supera un breve passaggio di terzo grado e si continua a percorrere la cresta finale fino a raggiungere la cima. Circa 2.00/2.30 ore.

La discesa avviene per lo stesso percorso di salita. Faremo alcune calate per facilitare la discesa. Circa 1.30/2 ore.
Passeremo quindi nel complesso una giornata lunga di full immersion nelle  Dolomiti.

altre vie d’arrampicata sul Catinaccio:

cresta sud integrale: max. IV+, 12 lunghezze.
cima nord: via Solleder max. V+, 11 lunghezze.
parete est: una grandiosa parete di 600 m con delle vie bellissime. p.es: diretta Steger VI-,  via Fantasia V-, Placcomania VI, via Diami IV+.

il gruppo del Catinaccio

via normale Catinaccio

la cima del Catinaccio

in salita lungo la cresta della via normale

in vetta alla cima Catinaccio

via normale Catinaccio

calata dalla via normale del Catinaccio

il percorso della via normale del Catinaccio