Ferrata Bepi Zac – alta via al passo Pellegrino

Difficoltà: per principianti; ideale per familgie
Date: a richiesta
Prezzo: a persona: 100 €
Partecipanti: min.3

La ferrata Bepi Zac è un rinomato percorso attrezzato di cresta che dal Passo delle Selle si snoda verso est lungo le cime della Catena di Costabella: Lastei Piccolo, Lastei Grande, Cima della Campagnaccia, Cima e Sasso di Costabella. Il percorso si alterna con tratti di sentiero esposto e tratti attrezzati col cavo metallico. Serve passo sicuro e l’attrezzatura tecnica da ferrata.

Tutto l’itinerario è caratterizzato da un intenso susseguirsi di testimonianze  del primo grande conflitto bellico mondiale.
La cresta di Costabella fu teatro, durante la prima guerra mondiale (1915-1918), di battaglie d’alta quota fra l’esercito italiano e le truppe austriache. Le testimonianze della presenza dei due eserciti sono numerose e ben conservate.

partenza :
la seggiovia Costabella al passo San Pellegrino. (Moena – Trentino) Dalla stazione a monte il sentiero numero 604 conduce in ca. 45 minuti al passo delle Selle con ononimo rifugio. Qui ha inizio l’ Alta via Bepi Zac, una tabella segna la partenza.

1a parte della ferrata Bepi Zac:
percorrendo il sentiero 637 si attacca la ferrata e ben presto si arriva in cima al piccolo Lastei. Si percorre gallerie, ponti, scale di legno e lungo tutto il percorso si trovano resti di opere belliche come trincee, baracche e postazioni per ricovero di persone o munizioni.
La prima sosta si fa sulla cima Costabella a 2767 m. Poi si prosegue fino ad arrivare ad una passerella di legno e ai piedi del Sasso di Costabella. Il suo interno funge da piccolo museo della guerra, una visita è obbligatoria.
Si prosegue fino alla forcella Ciadin, totale 3 1/2 ore.

Ora inizia la discesa e il rientro alla stazione a monte della seggiovia Costabella, ca. 1 1/2 ora. Il percorso totale è di ca. 5 – 6 ore.

Questa ferrata è adatta a principianti e famiglie.

2a parte della ferrata Bepi Zac:
il percorso prosegue fino alla forcella Laghet, con maggior carattere alpinistico, da dove diparte il sentiero -607- di rientro verso il rifugio Fuchiade; difficoltà più elevate C e un tratto D. Tempo: 3 – 4 ore. Ocorre una buona condizione alpinistica, tempo totale per tutta la ferrata: 8 1/2 ore.

 

Ferrata Bepi Zac - Alta via attrezzata al passo San Pellegrino

tabella alla partenza della ferrata

Ferrata Bepi Zac - Alta via attrezzata al passo San Pellegrino

prima arrampicata difficoltà B

Ferrata Bepi Zac - Alta via attrezzata al passo San Pellegrino

la spettacolare scala di legno

Ferrata Bepi Zac - Alta via attrezzata al passo San Pellegrino

lungo la ferrata

Ferrata Bepi Zac - Alta via attrezzata al passo San Pellegrino

qualche tratto esposto

Alta via attrezzata al passo San Pellegrino

il museo della guerra nella torre rocciosa

Ferrata Bepi Zac - Alta via attrezzata al passo San Pellegrino

la discesa lungo le scale dalla torre